MINIMALISMO vs. MASSIMALISMO - LO YING E YANG DEL DESIGN D'INTERNI

Cottoned Minimalismo e massimalismo: lo ying e lo yang dell'interior design

Le nostre scelte di interior design riflettono chi siamo e come interpretiamo visivamente la sensazione di "familiarità". Negli ultimi anni, due direzioni del design sono state sotto i riflettori di molti interior designer e professionisti dell'arredamento. Pur essendo polari, il minimalismo e il massimalismo parlano ad alta voce delle nostre personalità. "Less is more" contro... beh, "more is more".

La semplicità al suo massimo splendore

Alcuni di noi preferiscono spazi aperti, pareti di colore neutro e meno mobili per sentirsi a casa, raggiungere la pace interiore e mantenere la calma. Ma il minimalismo non è solo un'estetica dell'arredamento, è anche una filosofia di vita.

Il minimalismo è semplicità, ordine e armonia. È un modo di vivere in cui non solo si è in grado di godere appieno della vita con i soli beni che si possiedono, ma si arriva anche a capire che non si ha bisogno di più di quello che si ha già. Vivere in un minimalista significa che tutte le scelte legate all'acquisto dei prodotti sono prese con grande attenzione. Sia che si tratti dell'origine dei materiali che della loro durata.

Molte persone considerano lo stile di vita minimalista molto liberatorio, poiché non sentono il peso dell'attaccamento agli oggetti che possiedono, permettendo loro di prendere decisioni più sagge su ciò di cui hanno effettivamente bisogno. Il minimalismo è una filosofia di vita che studia come condurre una vita più intenzionale in cui ogni cosa serve al suo scopo.

Cottoned Minimalismo e massimalismo: lo ying e lo yang dell'interior design (2)

Il minimalismo è stato introdotto per la prima volta come termine artistico alla fine degli anni Cinquanta, come reazione agli espressionisti astratti. All'epoca, i sostenitori del movimento minimalista ritenevano che l'espressionismo astratto fosse pretenzioso e sentimentale. Sostenevano che l'arte dovesse riferirsi solo allo stato emotivo degli artisti e che l'opera d'arte dovesse essere libera da motivazioni esterne, in modo da poter essere vista solo come un oggetto autonomo.

Oggi il minimalismo assume molte forme. Può essere un approccio stilistico nel design d'interni e nell'arte, ma anche un'intera categoria di design della moda. Molti ambientalisti e attivisti sociali si definiscono minimalisti per le loro scelte consapevoli di acquisto e riciclo.

Design nello stile del minimalismo

Se state cercando di progettare i vostri interni secondo i principi del minimalismo, ecco alcune idee che noi di Cottoned vorremmo condividere con voi.

  • Scegliete materiali naturali. Lasciando le pareti bianche o di un colore neutro chiaro, si creerà una sensazione di freschezza all'interno dell'ambiente. Riscaldate la stanza con qualche texture naturale: pensate al legno, alla canapa, ai tessuti fatti a mano o alle piante: tutti contribuiscono a creare un ambiente più accogliente senza bisogno di aggiungere molto.
  • Affidatevi a pezzi senza tempo. Investite in prodotti di qualità migliore e che durino più a lungo. Un prodotto di questo tipo, ad esempio, è il nostro cuscino di seduta con insertipersonalizzati nel colore che più si addice ai vostri interni. Non solo i nostri cuscini fatti a mano saranno un investimento per tutta la vita grazie al loro design senza tempo e alla loro multifunzionalità, ma sono anche l'accento perfetto per qualsiasi interno.
  • Declutter. Sbarazzarsi del disordine inutile dovrebbe essere uno dei primi compiti della vostra lista. Se un oggetto non viene usato da diversi anni, di solito significa che non vi servirà nel futuro prossimo o remoto. Dare spazio alla stanza è la chiave di volta dell'arredamento minimalista.
  • Trovate un nuovo scopo per i vostri oggetti. Spesso i vecchi oggetti hanno un valore sentimentale o sono troppo belli per essere eliminati. Il riutilizzo e il repurposing sono una strategia adatta allo stile di vita minimalista, perché consentono di essere creativi con i propri beni e di risparmiare su prodotti inutili.
Cottoned Minimalismo e massimalismo: lo ying e lo yang dell'interior design (3)

Più siamo, meglio è

In totale contrasto con il minimalismo, il massimalismo è un'estetica del design d'interni che celebra l'abbondanza e la varietà. Di più è meglio, più grande e più forte. La rappresentazione visiva del massimalismo è solitamente ricca di colori, forme e strutture. Il massimalismo sottolinea che ogni piccolo dettaglio nei nostri interni contiene ricordi e momenti sentimentali speciali che meritano di essere condivisi e valorizzati.

Massimalismo non significa sovraffollare lo spazio di oggetti. Soprattutto se ben arredato, uno spazio ispirato al massimalismo può diventare molto elegante. Limitando la tavolozza dei colori a due o tre tonalità, si crea un quadro di rilassante abbondanza.

I migliori esempi di interni massimalisti hanno uno scopo e una sensazione chiari senza cadere in una caotica cacofonia di colori e forme. Anche se possono utilizzare una miscela di elementi complicati, persino opposti, gli interni sono sofisticati e belli.

Cottoned Minimalismo e massimalismo: lo ying e lo yang dell'interior design (4)

Osservando lo sviluppo di queste due tendenze dell'interior design, appare chiaro che il massimalismo ha guadagnato maggiore popolarità negli ultimi anni. Essendo una generazione cresciuta con la presenza attiva di Internet nella vita di tutti i giorni, la generazione Z ha l'urgenza di esprimere se stessa e questo avviene più facilmente attraverso l'estetica del massimalismo.

Che si tratti di moda o di design d'interni, il massimalismo è l'estetica di design da scegliere se si vuole mostrare al mondo il proprio vero io. È questo che rende questo stile così preferito: qui l'attaccamento sentimentale verso gli oggetti gioca un ruolo fondamentale e più oggetti mettiamo in mostra, più ricca è l'espressione della nostra identità.

Cottoned Minimalismo e massimalismo: lo ying e lo yang dell'interior design (5)

Alla ricerca di un'estetica massimalista

Se pensate che il massimalismo sia il design che vi fa sentire "a casa", ecco alcune idee su come decorare i vostri interni con questa estetica:

  • Tutto inizia con le pareti. Scegliete un colore vivace che vi piaccia di più, ma non abbiate paura di renderlo più drammatico e di ricoprirne più di una parete. Anche le carte da parati con motivi sono un'ottima scelta, soprattutto se abbinate a un mobile di grande effetto. Se state cercando di progettare la vostra camera da letto nello stile del massimalismo, il nostro cuscini per testiera sono quelli che creeranno un fantastico accento sul letto. Aggiungete qualche pezzo colorato cuscini da lancio e la vostra camera da letto sta già dicendo a gran voce "TU".
  • Forme, forme, forme. Giocate con forme e dimensioni diverse. I mobili curvilinei, come i nostri cuscino per poufpotrebbe rendere l'ambiente molto accogliente e molto più curato. Scegliete mobili con tonalità che si sposino bene tra loro, in modo che la stanza non risulti troppo affollata.
  • Decorate con i vostri ricordi. Il massimalismo è una questione di auto-espressione e niente parla di voi più delle vostre esperienze. Mettere in mostra accessori e decorazioni che avete raccolto nel tempo aggiunge un tocco personale ai vostri interni.
  • Le piante sono sempre benvenute. Se temete che la vostra stanza finisca per essere troppo opprimente e affollata, aggiungete delle piante per creare uno spazio di respiro. Un po' di verde qua e là spezza il colore e rende la stanza più tranquilla.

Colorati, chiassosi ed espressivi o semplici, calmi e armoniosi: massimalismo e minimalismo sono due percorsi progettuali fondamentali per molte tendenze dell'interior design. Pur essendo completamente opposti, entrambi dicono molto su chi siamo. Troviamo noi stessi e le nostre scelte di design tra lo Ying e lo Yang. Entrambi i movimenti sono solo un altro modo per rendere i nostri interni davvero nostri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *